Chi è Chiara Trovato?

La passione per l’abbigliamento, per le sfilate e per i tessuti risale a quando ero piccola: già allora ritagliavo immagini di giornale che spargevo in tutta la camera, appendendole alle pareti sulla base di quello che mi esprimevano i colori, i panorami e ovviamente, gli outfit.

Questa mia inclinazione però, per via di un approccio molto razionale e scientifico della mia famiglia, non è mai stata presa in considerazione.

Era infatti vista come una caratteristica simpatica del mio modo di essere, ma sulla quale non aveva senso investire più di tanto, e di conseguenza ho dovuto seguire un percorso formativo differente.

Ho frequentato il liceo scientifico, ho conseguito la laurea specialistica in Economia e Direzione Aziendale, ho fatto pratica in uno studio di commercialisti, fino a che mi sono resa conto che quello non poteva essere il lavoro della mia vita.

Il cambiamento che ho avuto da quella presa di consapevolezza ad oggi è stato lento ma inevitabile.

Grazie anche ad un percorso di crescita personale e avendo toccato punti di disagio molto forti, ho trovato la forza e il coraggio di intraprendere la mia strada.

Ho iniziato in silenzio, senza raccontare a nessuno cosa stessi portando avanti, per fare in modo che niente del mio progetto potesse essere intaccato dall’opinione altrui.

Mi sono presa cura del mio progetto ed ho impedito che qualunque altra opinione, magari anche negativa, potesse intaccare il mio percorso.

“ Perdona gli altri, non perché meritano il perdono, ma perché tu meriti la pace.

Buddha

Per questo credo moltissimo in quello che faccio, perché è stato il frutto di tanti anni di lotte con me stessa, nelle quali a volte mi raccontavo che in fondo questa era solo una piccola passione, ma che non poteva diventare un lavoro.

Lavorare con i tessuti, i colori e proporre abbinamenti mi appassiona e mi entusiasma, è qualcosa che mi viene spontaneo fare e che ho scoperto di amare profondamente.

Hai già visto la mia collezione?

Scopri di più sui miei modelli!

Adoro anche poter soddisfare le esigenze della cliente e poterla, a modo mio, rendere felice.

Credo moltissimo nella consulenza d’immagine come risultato esteriore di qualcosa che sia dentro di noi molto forte.

È inutile voler apparire quello che non si è o fare quello che non sentiamo ci appartiene: nessuno più di me può testimoniarlo.

Crearsi una propria identità di esperienze e di immagine è fondamentale perché rispettare sé stessi fa davvero la differenza: siamo noi i protagonisti della nostra vita.

Quali sono i miei valori?

Personalità e originalità.

Omologarsi agli altri per seguire delle mode non è ciò che voglio portare avanti. Al contrario, tra i miei obiettivi c’è anche quello di poter essere da guida e di aiuto alle giovani generazioni che molto spesso temono il giudizio altrui e non esprimono se stessi fino in fondo.

Anzi, sono disposti a volte a scendere anche a compromessi eccessivi pur di omologarsi.

Nessuno deve rinunciare alla propria individualità perché sarebbe come rinunciare a se stessi.